Mares MBP15: Il miglior zaino per sport bagnati

Noi subacquei, si sa, per raggiungere i nostri siti di immersione trascorriamo molto tempo in macchina ed in barca, per assaporare quei 40 minuti di aria compressa che ci fanno sentire a casa. Parte fondamentale di un immersione risiede nell’attrezzatura, e di conseguenza nel modo con cui ce ne prendiamo cura e trasportiamo. Far stare tutto quanto in un borsone è sempre un’impresa, ancor più farlo entrare nel bagagliaio dell’auto.

zaino mares mbp15

Lo zaino da portare in barca o lasciare in spiaggia è un’aspetto cruciale, soprattutto perchè le cose da portare sono una miriade, come ad esempio i computer, acqua, salvietta, snack… e chi ne ha più ne metta.

Si tratta di uno sport bagnato, indi per cui anche le superfici di appoggio (vedi il ponte della barca) si riempiono di copiose qualità d’acqua, compromettendo un normale zaino di tela. Valido aiuto sono le sacche stagne, con un solo problema, risultato spesso scomode da usare ( pensate se vi serve proprio l’oggetto sul fondo di essa) ma soprattuto scomode da portare in giro. Gli ultimi modelli sono dotati di comodi fascioni per il trasporto, ma molti le riempiono poco prima di salire sul gommone, usufruendone per poco tempo.

La Mares viene in soccorso di tutti i subacquei con un nuovo modello di zaino, il Cruise Dry MBP15, lo so un nome lungo e complesso, ma estremamente comodo e funzionale. Trattasi infatti di uno zaino stagno ( in parole povere è una sacca rivisitata e migliorata) che permette di essere sfruttato per l’intera durata della nostra esperienza marittima.

Caratteristiche

zaino mares mbp15

Lo zaino è dotato di una comoda sacca da 15 L con sistema di chiusura arrotolabile che lo rende completamente stagno, inoltre è dotato di 3 clip per mantenere chiuso lo zaino e ridurne l’ingombro laterale. Internamente è presente una tasca per riporre computer e tablet, con una leggera imbottitura per proteggere gli oggetti delicati dagli urti. Si fissa interamente con il velcro, per evitare che navighi all’interno dello zaino quando lo spostate.

Sulla parte esterna è presente una sacca a rete, in cui io ripongo sempre la mia GoPro, con una piccola tasca impermeabile, ideale per telefoni o portafogli, rimovibile e regolabile con 4 comode clip. Si può sfruttare lo spazio tra lo zaino e la sacca a rete per trasportare oggetti bagnati, come ad esempio le lunghe pinne d’apnea, oppure l’asciugamano.

zaino mares mbp15

Per il trasporto è presente una maniglia nella parte alta, uno schienale imbottito molto comodo con due spallacci pre-sagomati regolabili con due cinghie, ventrali e sternali, anch’esse regolabili.

Le dimensioni sono abbastanza compatte: 40x12x65 cm, il tutto in soli, si fa per dire, 1.2 Kg, non leggerissimo ma il robusto tarpaulin da 500D che fornisce l’impermeabilità ha il suo peso.

zaino mares mbp15

Visto il suo design è possibile usarlo come classico zaino durante il viaggio per raggiungere il sito d’immersione, risultando funzionale anche in aeroporto, ma soprattutto diventa un insostituibile compagno per ogni immersione, lasciando all’asciutto tutto ciò di cui abbiamo bisogno, ma fornendoci lo spazio per tutti gli oggetti di cui abbiamo bisogno.

Viene venduto solo in una colorazione, e il bianco presente sulla parte frontale a lungo andare potrebbe sporcarsi o macchiarsi, nulla che non si possa lavare via. Potete tranquillamente sciacquarlo con la canna dell’acqua appena tornate al molo.

Lo zaino Mares Mbp15 lo hanno snobbato tutti, non so se a causa del prezzo o delle miriadi di alternative offerte dalla altrettante aziende specializzate in subacquea, sta di fatto che per gli sport acquatici è un ottimo supporto. Qui trovate qualche  utile accessorio da inserirvi.

Lo trovate online tra i 80-90€, vi lascio il link di Amazon.

Vi lascio il video che ho realizzato, dove ne parlo approfonditamente.