Letture Bagnate

L’inverno non è la stagione migliore per noi subacquei, perchè allora non leggere qualche libro per passare il tempo, magari con le immersioni come tema, o l’apnea, o più semplicemente il mare.

Ecco qualche libro letto personalmente che vi consiglio, nell’attesa di poter rimettere la testa sotto l’acqua e raccontare voi la vostra avventura bagnata.

Alcuni sono solo storie, che fanno bagaglio e aiutano a comprendere meglio come si è arrivati all’immersione dei nostri giorni, altri sono veri e propri manuali da consultare prima di tuffi complessi.

Giù nelle navi in fondo al mare (H. Grossett)

Questo non è né un libro storico né tratta di tecnicismi delle immersioni o di relitti, bensì sono le memorie di un palombaro scozzese, l’autore, che si confessa regalando a tutti i lettori un salto indietro nel tempo, quando si usavano mute di gomma e caldi maglioni di lana come sottomuta.

Fin dalle prime righe veniamo catapultanti nel ‘900, quando per immergersi servivano pompe azionate a mano da qualcuno sulla barca in modo da mandare nell’elmo l’aria necessaria al palombaro; possiamo leggere dei primi studi compiuti da un certo John Scott Haldane, a cui l’autore si prestò anche in un certo senso come “cavia”. 

Tutto il libro consente di “immergersi” tra relitti ed i loro recuperi, facendosi un’idea di quella che era la tecnica usata dai palombari oltre che delle attrezzature usate da questi per compiere le loro imprese! 

Link Amazon: https://amzn.to/2IbH8gW

Cacciatori del mare (C. Cussler, C. Dirgo)

Il libro affronta storie vere, che vedono le avventure della NUMA, National Underwater & Marine Agency, fondata dallo stesso Cussler nel 1978 allo scopo di recuperare e identificare i relitti marini di rilevanza storica, prendendo il nome dall’omonima agenzia governativa, di fantasia, per cui lavorano i protagonisti dei suoi libri.

Possiamo quindi leggere di vere e proprie avventure che hanno portato l’autore ed i suoi colleghi e amici alla riscoperta di relitti principalmente del periodo della guerra di secessione, importanti quindi sopratutto, ma non solo, per la storia americana. 

Non leggerete quindi di rocambolesche immersioni, di corse su favolose macchine d’epoca, tipiche di Dirk Pitt, ma bensì di vere e proprie imprese, tramite cui è stato possibile ricostruire la storia di uomini e navi che, quanto meno per noi italiani, sembrano lontani. 

Link Amazon: https://amzn.to/2I8ct40

Mixed gas diving. Immersione a miscele  (T. Mount, B. Gilliam)

Con questo libro entriamo in uno dei pilastri della letteratura delle immersioni. È uno di quei testi immancabili nella libreria di ogni subacqueo, grazie al quale potrà risolvere ogni suo dubbio.

Non stiamo parlando di un romanzo, bensì di un vero e proprio manuale che tratta di tutti gli aspetti delle immersioni condotte con miscele diverse dall’aria, fornendo anche un panoramica su quella che è stata l’evoluzione, ad esempio del Nitrox, che oggigiorno troviamo nei diving di tutto il mondo, ma anche di altri miscugli respiratori meno conosciuti tra cui ad esempio l’Eliox o l’Hidrox.

Dopo una prima parte dedicata agli aspetti storici di queste immersioni, troviamo la spiegazione di molti aspetti fondamentali da comprendere per tutti i subacquei, come ad esempio la narcosi d’azoto o la pianificazione di un’immersione.

Come avrete capito è uno di quei libri da tenere sempre a portata di mano e che può aiutare i sub ad aumentare il proprio bagaglio di conoscenze e magari decidere che una sola bombola può non bastare, e decidere di cimentarsi in quelle che sono noi chiamiamo immersioni da tecnicazzi.

Link Amazon: https://amzn.to/2StdpVs

Relitti. Le migliori immersioni del Mondo
(E. Trainito)

L’esplorazione dei relitti è sempre qualcosa di estremamente divertente ed emozionante, i pesci sono belli, ma poterli vedere all’interno di qualcosa con un’ elevata importanza storica che risale a tempi ormai passati è qualcosa di più unico che raro. 

Il punto di forza di questo libro, oltre all’ampio formato, sono le rappresentazioni 3D dei singoli relitti (per un totale di 49, 8 dei quali presenti nel nostro litorale) che permettono la preparazione di un ottimo briefing, correlati da foto d’epoca del relitto stesso.

Reperire informazioni su relitti antichi, come quelli della Grande Guerra, è molto complesso, sfogliando le pagine invece troverete esaurienti spiegazioni riguardo alla storia del relitto, il suo compito e l’affondamento.

L’autore condisce il tutto con brevi spiegazioni e consigli per poter condurre al meglio l’immersione, andando a scoprire anche qualche piccola curiosità. Il libro perfetto per chi sta avvicinando alla subacquea tecnica finalizzata all’esplorazione.

Link Amazon: https://amzn.to/2InTtyP

Creature pericolose dei mari e degli oceani (S. Guido)

Trovarsi faccia a faccia con un squalo è risaputo essere un incontro potenzialmente pericoloso. Molto più complesso è l’impatto con piccoli organismi, molte volte splendidi da fotografare o ben mimetizzati sul reef, che potrebbero recare danni molto seri a chi si sta immergendo.

Questo manuale, finemente illustrato con foto e disegni dall’autore, vuole insegnare a comportarsi davanti alle principale creature pericolose dei mari. Analizza infatti, per ogni singola famiglia, i problemi legati all’impatto con questi organismi e semplici norme di comportamento da adottare in caso di contatto

Un ottimo libro da consultare prima di ogni nostro viaggio subacqueo oppure da portarsi sempre dietro, anche solo per leggere qualche curiosità ai nostri buddy.

Link Amazon: https://amzn.to/2SsPJQU

Allenare l’apnea a secco
(U. Pellizzari, F. Mana, R. Chiozzotto.)

L’apnea di per sé racchiude molte discipline, ognuna con precisi scopi e prestazioni, più o meno fisiche. Farla è l’unico modo per allenarla e raggiungere prestazioni sempre più elevate. Sappiamo tutti però che andare ogni giorno in piscina è un’attività dispendiosa, sia in termini economici che di tempo, e non risulta facile svolgere apnea per molte sere consecutive.

Ecco allora che viene in aiuto questo libro scritto da tre importanti atleti, presentando vari sport, come ad esempio corsa e yoga, e i relativi esercizi per ottenere benefici quando poi si farà apnea. 

Il valore aggiunto di questo libro, oltre ad importanti spiegazioni sull’esercizio e la componente fisiologia che entra in gioco, sono le tabelle, pensate e costruite per farvi ottenere gli obbiettivi preposti, spaziando tra vari livelli.

Link Amazon: https://amzn.to/2SuBifh

Se queste letture non dovessero aver placato la vostra “sete”di acqua salata, date un’occhiata alla playlist “Marine Life” sul mio canale YouTube, una collezione di pesci (squali, tartarughe, pesci pagliaccio … ) filmati duranti i miei viaggi subacquei.


Lascia un commento